Il Natale è alle porte ed è già iniziata l’irrefrenabile corsa agli acquisti. Di certo i bambini hanno scritto una lunga lettera a Babbo Natale, e bisogna provvedere, ma poi c’è da pensare al regalo per il marito, per la mamma e per la sorella o la cognata. E per quella cara amica, che si ricorda sempre del tuo compleanno, per la vicina di casa, o per la collega che ti accompagna a casa. “Basta il pensiero”, si dice. Ma la verità è che oltre al tempo (e ai soldi) a volte mancano le idee. Niente paura: questa volta abbiamo pensato noi di darvi tanti suggerimenti per realizzare dei biscotti di Natale, da poter regalare a chi amate.
Avete mai fatto caso che i regali fatti in casa sono sempre i più graditi e che oltretutto stanno anche tornando di moda? Ecco l’idea, allora: preparateli in anticipo, confezionateli e regalateli a chi amate. Siete pronti a impastare?

Biscotti di Natale: 5 ricette per i vostri regali fatti in casa

Cantucci: biscottini alle mandorle

cantucci alle mandorle

Fonte: Che cavolo cucino, oggi?, blog di Monica Face

I cantucci nascono per essere inzuppati nel vin santo, ma sono buoni anche da sgranocchiare asciutti. Ecco come prepararli.

Ingredienti

  • 450 g di farina 00
  • 350 g di zucchero
  • 3 uova intere
  • 1 uovo per spennellare
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • mezzo cucchiaino di bicarbonato
  • scorza grattugiata di un’arancia
  • un pizzico di sale
  • 250 g di mandorle sgusciate ma non spellate

Procedimento

  1. Tostate leggermente le mandorle nel forno caldo. Montate le tre uova, lo zucchero e il pizzico di sale con lo sbattitore elettrico, finché non diventano bianche: aromatizzare con la scorza di arancia grattugiata. Continuate a lavorare l’impasto con la frusta elettrica. Setacciate la farina e il lievito, e aggiungeteli un po’ alla volta al composto assieme al sale e al bicarbonato.
  2. Unite le mandorle e mescolate bene. Bagnatevi le mani e create tre-quattro filoncini larghi circa 4 dita e spessi 1, disponeteli su una placca ricoperta di carta forno. Fate attenzione a distanziarli perché durante la cottura tenderanno a crescere e potrebbero attaccarsi l’uno all’altro. Per aiutarvi, potete usare la carta forno per creare delle pieghe tra un filoncino e l’altro in modo che restino divisi. Spennellateli con l’uovo intero sbattuto e cuoceteli in forno caldo a 180/200° per 25/30 minuti.
  3. Trascorso questo tempo devono risultare sodi all’interno. Non tagliateli caldi perché si sbriciolerebbero compromettendone l’estetica. Quindi, una volta freddi tagliateli per traverso, con uno spessore di circa 1.5 cm. Girateli e metteteli nuovamente sulla placca e reinfornateli a 120° per 10/12 minuti.Tenete presente che, anche se appena estratti risultano essere ancora morbidi, una volta freddi i cantucci tenderanno ad indurirsi. Potete conservarli in scatola di latta.

Brutti ma buoni

brutti ma buoni

Fonte: Che cavolo cucino, oggi?, blog di Monica Face

Saranno anche brutti, ma sono talmente buoni e facili da fare che glielo possiamo perdonare, o no?

Ingredienti

  • 115 g di albumi
  • 250 g di nocciole tostate tritate
  • 250 g di zucchero

Procedimento

  1. Montate a neve ferma gli albumi con 50 grammi di zucchero. Volete sapere un trucchetto? Prima mettete il contenitore nel freezer per una decina di minuti, poi estraetelo e inserite gli albumi: usate una frusta elettrica per montarli, per tre-quattro minuti di seguito. Vi renderete conto che sono “fermi” quando capovolgendo il contenitore non lascerà cadere il contenuto
  2. In un tegame antiaderente, ancora meglio se con il fondo di rame, unite gli albumi, le nocciole tritate e lo zucchero rimasto. Mettete il tegame su un fornello a fuoco basso e mescolate con un cucchiaio di legno fino a quando il composto inizierà ad assumere un colore leggermente ambrato. In alternativa prendete un pochino di impasto, tra due dite, unitele e poi distanziatele. Se fila potete togliere il tegame dal fuoco.
  3. A questo punto, su una teglia rivestita di carta da forno fate dei mucchietti con il composto usando due cucchiai bagnati o leggermente unti di olio ed infornate a 170-150° per 20/25 minuti. I brutti ma buoni sono pronti: fateli raffreddare e confezionateli in sacchetti regalo, ma prima vi suggeriamo di assaggiarne qualcuno, tanto per essere sicuri che siano venuti davvero buoni, anche se ne siamo certi!

Ciambelline al vino

ciambelline al vino

Fonte: Che cavolo cucino, oggi?, blog di Monica Face

Semplicissime ciambelline da inzuppare nel vino a fine pasto, ma anche da portare in giro per uno spezzafame fuori casa. Realizzarle è semplicissimo.

Ingredienti per circa 30 ciambelline

  • 500 g di farina 00
  • 150 g di vino bianco o rosso
  • 150 g di olio di semi
  • 180 g di zucchero di canna grezzo
  • mezza bustina di lievito
  • un pizzico di sale

Procedimento

  1. Iniziate mettendo la farina a fontana e versando al centro lo zucchero. Mischiate con una forchetta, poi aggiungete l’olio di semi a filo. Impastate bene e aggiungete anche il sale e il lievito per dolci, amalgamate il tutto e, per finire, versate il vino un poco alla volta. Quando il composto sarà incordato e fatelo riposare in frigorifero coperto da pellicola per almeno 20 minuti.
  2. Trascorso questo tempo estraetelo dal frigo lavoratelo e create dei salamini, poi arrotolateli per dare la classica forma delle ciambelline..
  3. Sistemate le ciambelline su una teglia rivestita di carta forno e cospargelete con  zucchero semolato. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti. Anche se dovessero sembrare morbide non prolungate la cottura perché potrebbero indurirsi una volta fredde.

Amaretti fatti in casa

amaretti casalinghi

Fonte: Che cavolo cucino, oggi?, blog di Monica Face

Ne siamo sicuri, quando avrete provato a fare questi biscotti di Natale non li regalerete proprio a nessuno, ma li terrete tutti per voi.

Ingredienti

  • 200 g di zucchero semolato
  • 200 g di mandorle bianche
  • 150 g di albume d’uovo
  • 1 fialetta di aroma di mandorle
  • zucchero semolato o di canna per ricoprire la superficie

Procedimento

  1. Per prima cosa frullate nel mixer le mandorle con metà dello zucchero, fino ad ottenere un composto farinoso. Aggiungete altri 50 grammi di zucchero e mischiate ancora. A parte, montate l’albume a neve con il trucco che vi abbiamo suggerito per i Brutti ma buoni. Versatevi anche il resto dello zucchero, unendolo un po’ per volta e usando un cucchiaio di legno, facendo movimenti delicati dall’alto verso il basso, di modo da non smontare gli albumi.
  2. Unite agli albumi le mandorle tritate, lo zucchero rimanente e qualche goccia di aroma alla mandorla, e mescolate molto delicatamente.
  3. Armatevi di sac a poche con bocchetta grande liscia e mettete il composto all’interno.  Se non  l’avete, utilizzate dei classici sacchetti per congelare: mettete all’interno il composto, annodate il sacchetto nella parte superiore e poi tagliate una delle punte del sacchetto.
  4. Formate gli amaretti sulla placca rivestita di carta forno. Spolverizzate con zucchero semolato oppure, se li volete più scuri, quello di canna. Infornate a 190° per 10 minuti a metà altezza del forno. Trascorso questo tempo controllate e, se necessario, proseguite la cottura di un paio di minuti avendo cura di lasciare lo sportello leggermente aperto.

Biscotti di frolla con vetrino

biscotti effetto vetro

Fonte: Che cavolo cucino, oggi?, blog di Monica Face

Semplici biscotti di pasta frolla con un ripieno di caramella, che creano un effetto vetro davvero particolare. Bucherellati possono diventare anche decorazioni da appendere. Pensate siano difficili? Niente affatto!

Ingredienti

per la pasta frolla

  • 350 g di farina 00
  • 3 uova
  • 150 g di zucchero
  • 150 g di burro
  • 1 cucchiaino di bicarbonato

per il ripieno

  • 200 g caramelle colorate (arancia, miele o limone)

Procedimento

  1. Per prima cosa preparate la pasta frolla: prendete la farina e versatela sulla spianatoia a fontana. All’interno della fontana aggiungete lo zucchero, il cucchiaino di bicarbonato (se non l’avete potete sostituirlo con una puntina di lievito per dolci), il burro a tocchetti e, per finire, le uova. Iniziate a lavorare con la punta delle dita cercando di schiacciare i pezzetti di burro e inglobando le uova all’interno della farina. Quando sia le uova sia il burro saranno abbastanza assorbiti dalla farina e dallo zucchero, iniziate a lavorare la pasta in maniera più energica, con tutta la mano.
  2. Lavorate l’impasto per almeno 10 minuti, avendo cura, qualora risultasse troppo appiccicoso, di aggiungere un pochino di farina. Quando il composto sarà liscio, dategli la forma di una palla e avvolgetelo con della carta forno e lasciatelo riposare una mezzoretta in frigorifero. Trascorso il tempo, prendete un po’ di farina e stendete la pasta frolla sulla spianatoia, e impastatela per almeno cinque minuti al fine di renderla più morbida. Quindi con l’aiuto di un mattarello iniziate a stenderla. Se volete saltare questo passaggio, potete optare per la pasta frolla già stesa: sarà ancora più veloce realizzare i biscotti con vetrino.
  3. Con i taglia biscotti a forma di stella, di due diverse misure, ritagliate le stelline: prima una grande e poi, all’interno, una più piccola. Adagiatele delicatamente su una teglia rivestita di carta forno. Un’idea furba: non avete le formine giuste? Usate un bicchiere grande ed un bicchierino da caffè. Otterrete lo stesso risultato facendo delle palline colorate.
  4. Prendete le caramelle, eliminate la carta, e mettetele in una bustina per alimenti e schiacciatele, con l’aiuto di un mattarello. Scegliete voi se unire i diversi colori in un unico sacchetto o se tenerli separati per avere biscotti con tonalità differenti Le caramelle dovranno frantumarsi completamente.
  5. Poi prendete qualche pezzetto di caramella e mettetelo all’interno di ogni stella. Infornate a forno caldo a 160° per 6/8 minuti al massimo. Il calore del forno farà sciogliere le caramelle creando un effetto vetro. Sfornate, fate freddare. I biscotti con vetrino si conservano bene per diverse settimane. Confezionateli in sacchetti trasparenti e chiudeteli con un fermapacco natalizio.

E se pensate che queste ricette non bastino a far felici i vostri amici vi suggeriamo di leggere anche la ricetta dei biscotti vegani. Fateci sapere quale tra questi è la più riuscita ed apprezzata.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuto questo articolo?

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Monica Face

Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata